Lipsia

Lipsia, seconda città dell’ex Germania Est, è la culla della letteratura tedesca. Goethe, Bach, Wagner, Lenin e Rosa Luxemburg hanno vissuto qui.

Nella parte più orientale della Germania, in quella che una volta era la Repubblica Federale Tedesca, si trova la città di Lipsia, Leipzig in tedesco, la più grande della Sassonia. Un nome che deriva dalla parola slava Lipsk, che significa “insediamento dei tigli”.

Lipsia viene citata per la prima volta in un documento nel 1015 e diventa un centro piuttosto importante in epoca medievale. Fu sede della Battaglia delle Nazioni nel 1813, ma soprattutto fu proprio da Lipsia che partì la caduta del muro di Berlino.

Dopo la riunificazione, in molti abbandonarono la “grigia” Lipsia, ma negli ultimi tempi la città sta vivendo un nuovo splendore, riprendendosi un ruolo importante sia a livello economico che politico: dall’unificazione a oggi la città è in continua evoluzione, con il centro storico e i suoi palazzi che sono stati restaurati, attività commerciali sono sorte per la strade animate tutti i giorni da artisti di strada e le fiere del libro e della moda hanno portato un’atmosfera giovanile e accogliente.

Oltre alla grandissima cultura che attraversa ogni angolo della città, Lipsia si fa apprezzare per il suo dinamismo e per l’essere così piena di giovani, grazie anche alla presenza di un’importantissima Università.

Lipsia si sta davvero imponendo come nuova meta turistica, ed è considerata attualmente come una dei luoghi principali da visitare sul piano artistico e culturale. Oggi la città conta 530.000 abitanti, ed è suddivisa in dieci distretti a loro volta organizzati in 63 quartieri distinti.

Cosa vedere a Lipsia

Alcuni autorevoli quotidiani, come il New York Times e lo Spiegel, hanno definito Lipsia “come Berlino, ma meglio”. Sì, perchè la città tedesca sta vivendo un periodo di rinascita che la fa somigliare sempre più alla tanto amata Londra degli anni ’60 del secolo scorso.

Monumento della Battaglia delle Nazioni

Napoleone subì una pesante sconfitta a Lipsia nel 1813: l’evento è ancora oggi ricordato con un imponente monumento eretto cento anni dopo e meta prediletta dai tanti turisti. La battaglia è considerata la maggiore mai combattuta precedentemente alla Prima Guerra Mondiale.

Costruito in granito e arenaria e situato su una collina, il monumento rispecchia in pieno lo stile guglielmino: una volta raggiunto, ci si accorge della splendida vista panoramica che offre il posto. Il monumento è composto da due parti: la prima è una cripta con otto statue che rappresentano i guerrieri caduti, la seconda presenta invece quattro statue che stanno a simboleggiare le qualità tedesche: coraggio, fede, sacrificio e fertilità.

Gewandhaus

Siamo di fronte ad una delle sale concerti più belle del mondo. Quando farete l’ingresso in questo ambiente, resterete praticamente senza fiato: ciò che colpisce maggiormente è l’eccezionale acustica, ritenuta tra le migliori di tutto il pianeta.

Le origini della Gewandhaus di Lipsia risalgono al 1781: la struttura è stata distrutta dai bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale, ma è stata ripristinata negli anni ’80 e ora si mostra in tutto il suo splendore. Nel 2018, inoltre, la Gewandhaus Orchestra celebrerà 275 anni dalla sua Fondazione e pertanto ci saranno tantissimi eventi di enorme spessore.

Chiesa di San Nicola

La Chiesa di San Nicola è senza dubbio la Chiesa più famosa di Lipsia, sia per la sua inestimabile bellezza ma soprattutto perchè ha rappresentato lo spirito combattivo del popolo di Lipsia.

La sera del 9 ottobre 1989 erano in 70.000 a marciare con delle fiaccole luminose proprio nei pressi di questa splendida chiesa per sfidare il regime comunista: un gesto che sostanzialmente diede il primo “colpo” al Muro, che cadde poco dopo portando alla riunificazione della Germania. Il suo stile neoclassico vi farà innamorare, e gli interni vi daranno un senso di pace e serenità.

Augustus Platz

La Augustus Platz è uno dei luoghi più belli di tutta la Germania. La piazza civica è circondata da bellissimi monumenti, e prese il suo nome attuale nel 1839 in onore Federico Augusto, il primo re di Sassonia.

Thomaskirche

In questa chiesa del XV secolo è sepolto il maestro di cappella e direttore musicale Johann Sebastian Bach e l’atmosfera è davvero suggestiva. Anche Mozart, Schumann, Mendelssohn e Liszt hanno avuto l’occasione di suonare in questa bella abbazia.

Altre attrazioni da non perdere

  • Bachmuseum
    Il museo si trova di fronte la casa natale di Bach ed espone antichi strumenti musicali, ritratti e manoscritti del maestro.
  • Altes Rathaus
    L’ex municipio di Lipsia è un palazzo del XVI secolo in stile rinascimentale tedesco e oggi ospita il Museo di storia cittadina.
  • Neues Rathaus
    Il nuovo municipio nasce sui resti di un’antica fortezza ed è riconoscibile dalla sua alta torre color verde.
  • Schwanenteich
    Un suggestivo parco vicino la stazione, ideale per rilassarsi e per brevi passeggiate.
  • Volkerschlachtdenkmal
    399 gradini formano il monumento alla Battaglia dei Popoli che liberò Lipsia e la Germania dai francesi di Napoleone nel 1813.
  • Deutsche Bucherei
    In questa biblioteca si trovano più di 5 milioni di libri in lingua tedesca e il notevole Museo del libro e della scrittura che raccoglie preziosi manoscritti.
  • La chiesa commemorativa russa
    La meravigliosa cupola a bulbo dorata sovrasta l’intera chiesa del XX secolo.
  • Museum der Bildenden Kunste
    Il museo delle belle arti espone grandi opere della pittura tedesca degli ultimi quattro secoli e una raccolta di qaudri olandesi del XVII secolo. Inoltre si allestiscono importanti mostre temporanee.
  • Grassimuseum
    In un edificio di inizio novecento si trovano tre interessanti musei: il Museo di etnologia, il Museo delle arti decorative e e il Museo degli strumenti musicali.
  • Stasimuseum
    Nell’edificio dove la Stasi operava si trova ora un museo dedicato alla polizia politica dell’ex Germania. Da visitare anche il bunker militare sotterraneo.
  • Aegyptisches Museum
    Il museo è dedicato alle affascinanti e misteriose collezioni egizie.

Cosa fare a Lipsia

Proprio perchè piena di vita e particolarmente dinamica, Lipsia offre diverse attività da poter fare nel corso del vostro soggiorno.

Panorama Tower

La Panorama Tower si trova proprio di fronte alla Augustuplatz, subito dopo il campus dell’Università. E’ un grattacielo di vetro alto 142 metri, costurito a cavallo tra gli anni 60 e 70, che prende il nome di “City Hochaus”: ha una forma talmente particolare che viene soprannominata da molti il “dente del giudizio”.

Se salite fino al 29° piano, avrete la possibilità di fermarvi a pranzo o a cena al ristorante della torre, che si trova a 110 metri d’altezza: da qui potrete godervi quella che è senza dubbio la vista migliore di tutta la città.

Spinnerei

E’ il vero cuore pulsante di Lipsia. Quello che 125 anni fa era sorto come il cotonificio più grande del mondo è oggi una meravigliosa cittadella d’arte e cultura. Uno spazio gigantesco, che ha avuto la sua funzione d’industria fino al 1992: fortunatamente, gli edifici in mattoncini rossi sono stati riconvertiti nella Spinnerei, dove trovano posto artisti, pittori, registi, designer e molti altri ancora. In tutto 30.000 metri quadrati, dove potrete fare un giro anche tra caffè e negozi.

Lipzitours

Il centro storico di Lipsia è bellissimo da girare, non solo a piedi ma anche in bicicletta. Inoltre si può prendere parte al Lipzitours, un percorso di 5 chilometri che vi condurrà in tutti i luoghi “musicali” della città. Come? Seguendo i piccoli simboli musicali incastonati tra i marciapiedi, che vi spingeranno fino ai quartieri più a est.

Visita a musei, biblioteche, università

Forse è impossibile riuscire a vedere tutti i musei di Lipsia in pochi giorni di vacanza, ma cercate di andare almeno al Museo Grassi per le Arti Applicate e alla Biblioteca Nazionale Tedesca. Senza dimenticare l’Università, che ha oltretutto una Biblioteca stupenda, tra le più antiche di Germania.

Mercatini di Natale e fiere

I mercatini di Natale di Lipsia sono imperdibili: la Piazza del Mercato, la Marktplatz, si riempie di luci e colori e l’atmosfera diventa davvero magica.

Inoltre, Lipsia è nota in tutto il mondo per essere Città Fieristica: anche per questo la città è dotata di gallerie e sottopassaggi che incantano il visitatore.

Dove dormire a Lipsia

Senza dubbio la miglior zona dove dormire a Lipsia è il centro storico: è qui che si svolge gran parte della vita “di giorno”, con negozi, locali e ristoranti, oltre ad essere praticamente a due passi dalla stazione ferroviaria e a gran parte delle cose da vedere e dei musei.

  • Centro storico: Tra la chiesa di San Nicola, il Municipio Vecchio e la Marktplatz, troverete sicuramente un alloggio per voi che amate dormire tra la storia e l’arte. Caratteristiche che nel cuore di Lipsia non mancano di certo.
  • Sudvorstadt: E’ il quartiere più amato dagli hipster e da chi ama soggiornare nei luoghi più trendy. Qui si trova la Karl-Liebknecht-Strasse, una volta emblema del grigiore cittadino ed oggi simbolo della vita giovanile, con ristoranti, birrerie, negozi.
hotelAlloggi a Lipsia

Come arrivare a Lipsia

Lipsia è servita dall’aeroporto di Lipsia-Halle, che dista circa 25 Km dal centro. Curiosamente, l’aeroporto è stato scelto come set per lo scontro tra supereroi nel film “Capitan America : Civil War”.

L’aeroporto è collegato direttamente alla stazione dei treni di Lipsia tramite alcuni treni-navetta che partono ogni ora. Purtroppo però, dal quasi totale abbandono di Ryanair avvenuto nel 2015, oggi non vi sono voli diretti dall’Italia: si raggiunge Lipsia soltanto con Lufthansa via Francoforte o con Austrian Airlines via Vienna.

Lipsia è facilmente raggiungibile anche in treno, vista la vicinanza con diverse grandi città come Berlino, Dresda e Praga.

Mappa

Cerchi un alloggio a Lipsia?

Clicca qui per vedere tutte le strutture disponibili a Lipsia
Mostrami i prezzi