Covid-19, si può viaggiare in Germania?

Gli adempimenti necessari per visitare la Germania in tempi di Covid, le novità sulle restrizioni di viaggio e i documenti richiesti per entrare nel paese.
Cerca Hotel, B&B e Case vacanze

Innanzitutto le buone notizie: è possibile entrare e viaggiare in Germania! 😀

Per poter fare ingresso in Germania occorre però presentare una serie di documenti e sottostare ad alcune condizioni, atti a contrastare l'emergenza Covid. Nonostante infatti dal 1° Luglio 2021 sia entrato in vigore il Green Pass, la certificazione unica nata per agevolare gli spostamenti nell'Unione Europea, ogni paese ha regole e richieste specifiche.

Vi invitiamo a leggere le informazioni presenti in questa pagina per sapere nel dettaglio quali sono i documenti necessari per viaggiare in Germania e conoscere gli ultimi aggiornamenti in merito alle condizioni di ingresso e alle misure anti Covid adottate.

Covid-19 e viaggi in Germania, aggiornamenti e situazione attuale

INGRESSO NEL PAESE

ATTENZIONE: L’Italia è stata inserita tra i paesi ad alto rischio (cosiddetti “Hochrisikogebiet”) a decorrere dalle ore 00.00 del 1 gennaio 2022.
Chiunque entri in Germania dall’Italia dal 1 gennaio 2022 deve quindi:
1) Registrarsi sul portale www.einreiseanmeldung.de
2) Presentare una documentazione che dimostri di essere vaccinato, guarito o di esser risultato negativo ad un tampone antigenico o molecolare nelle 48 ore precedenti l’ingresso in Germania.

Tale obbligo vale anche per i bambini a partire dai 6 anni.
Per la normativa tedesca, si considerano "vaccinate" le persone che hanno completato il ciclo vaccinale da almeno 14 giorni (maggiori informazioni sono disponibili qui) e "guarite" quelle asintomatiche e risultate positive ad un tampone non meno di 28 giorni e non più di 90 giorni prima.
Per le persone non vaccinate e non guarite, il tampone può essere antigenico (rapido) o molecolare (PCR) e deve essere effettuato nelle 48 ore precedenti l'ingresso in Germania.

La documentazione sulla vaccinazione, la guarigione o l'esito del tampone può essere scritta in italiano (oltre che in tedesco, inglese, francese e spagnolo).
3) Obbligo di quarantena di 10 giorni per chi non è vaccinato o guarito.

Le persone vaccinate o guarite non sono tenute a rispettare la quarantena, a partire dal momento in cui inviano alle competenti autorità sanitarie, tramite il portale online www.einreiseanmeldung.de, una documentazione che dimostri la vaccinazione o la guarigione. Chi non è vaccinato o guarito, deve invece rispettare almeno 5 giorni di quarantena prima di poter effettuare un secondo test, inviare la relativa documentazione alle competenti autorità sanitarie ed interrompere l'isolamento (in caso di risultato negativo).

Se non si invia il risultato negativo del secondo test, la quarantena dura 10 giorni.

Per maggiori informazioni, si rimanda al sito dell'Ambasciata d'Italia a Berlino
Esistono inoltre altri particolari obblighi per chi abbia soggiornato nei 10 giorni precedenti l’ingresso in Germania in una delle aree " a rischio varianti", elencate sul sito dell'RKI.
Per gli arrivi dai Paesi a rischio varianti, è necessario presentare esclusivamente un test molecolare effettuato massimo 48 ore prima dell'ingresso in Germania e all’arrivo sottoporsi ad una quarantena di 14 giorni.
Attenzione: l'ingresso in Germania è normalmente vietato per chi sia stato nelle "aree a rischio varianti" (tranne in pochi casi eccezionali).


Per ulteriori informazioni sugli obblighi sanitari che si applicano a chi si sia recato in Paesi considerati a rischio varianti, si rimanda al sito dell'Ambasciata d'Italia a Berlino
MISURE IN VIGORE
In considerazione dell’attuale situazione epidemiologica nel paese, è stata introdotta la regola delle cosiddette “2G” (vaccinati o guariti), che consente l’accesso ai luoghi chiusi solo alle persone vaccinate o guarite.

Ciascun Land ha disciplinato autonomamente le disposizioni, dando luogo a possibili differenze tra le singole regioni.

Nei territori dove il tasso di ospedalizzazione supera la soglia critica, può essere prevista la cosiddetta regola del “2G plus”, che prevede ulteriori restrizioni (accesso ai luoghi chiusi solo per vaccinati e guariti + presentazione di test/obbligo di mascherina).
Si consiglia pertanto di contattare anticipatamente, prima della partenza, la struttura ricettiva (hotel, pensione, casa vacanza, residence, ecc.), al fine di concordare direttamente le modalità di accettazione e le formalità necessarie.

Al momento per l'accesso alle strutture alberghiere è richiesto il 2G e in alcuni Laender il 2G plus, così come per l'accesso a musei, cinema e teatri.

Sono altresì in vigore ulteriori limitazioni, il divieto di assembramenti e la chiusura di club e discoteche. Per ulteriori informazioni si rimanda al sito dell’Ambasciata d'Italia a Berlino.

Ultimo aggiornamento: 21.01.2022 - informazioni tratte dal sito ufficiale del Ministero degli Esteri.

Data la situazione straordinaria causata dall'emergenza Coronavirus, le indicazioni e i requisiti per viaggiare possono cambiare spesso e con breve preavviso, consigliamo pertanto di monitorare gli aggiornamenti sul sito della Farnesina ViaggiareSicuri o sul sito della comunità Europea Re-Open, oltre che sui siti ufficiali della Germania prima di intraprendere un viaggio.

Cosa fare per rientrare in Italia, tampone e PLF

Per rientrare in Italia è obbligatorio compilare un modulo online, il Passenger Locator Form (EU PLF), in cui dovrete inserire tutti i dettagli del viaggio, incluso il numero del volo e il posto a sedere sull'aereo.

E' necessario inoltre essere in possesso del Green Pass o in alternativa presentare un test Covid-19 con esito negativo, antigenico o PCR, effettuato nelle 48 ore antecedenti la partenza.

Nel caso in cui rientraste sprovvisti sia del Green Pass sia del test negativo dovrete sottoporvi a isolamento fiduciario di 10 giorni al termine del quale sarà necessario sottoporsi a un test molecolare/PCR o antigenico.

Situazione sanitaria in Germania

Strutture sanitarie in Germania

Le strutture sanitarie ed il personale medico sono di ottimo livello.

Avvertenze

I cittadini italiani che si recano temporaneamente (per studio, turismo, affari o lavoro) nel Paese (Stato membro dell'Unione Europea) possono ricevere le cure mediche necessarie previste dall'assistenza sanitaria pubblica locale se dispongono della Tessera Europea di Assicurazione Malattia (TEAM) detta Tessera Sanitaria. Per maggiori informazioni al riguardo si consiglia di consultare la propria ASL o il sito del Ministero della Salute: www.ministerosalute.it (Aree tematiche "salute e cittadino"; assistenza italiani all'estero e stranieri in Italia).
Si consiglia di stipulare prima della partenza una polizza assicurativa che preveda la copertura delle spese mediche e l’eventuale rimpatrio aereo sanitario (o il trasferimento in altro Paese) del paziente. 

Vaccinazioni obbligatorie in Germania

Nessuna

Green Pass per entrare in Germania

Il Green Pass, o Certificazione Verde Covid-19, è un documento in formato digitale (codice QR), emesso dal Ministero della Salute, che certifica una delle seguenti condizioni:

Dal 1° Luglio 2021 la Certificazione verde COVID-19 rende più semplice viaggiare in Germania e in tutti i Paesi dell'Unione europea e dell’area Schengen.

Per tutte le informazioni e le domande a riguardo del Green Pass, vi rimandiamo al sito dedicato del Ministero della Salute.

Assicurazione di viaggio in Germania

A causa dei contrattempi che potrebbero sorgere per via del Coronavirus l'assicurazione di viaggio è oggi più importante che mai, anche per viaggiare in Germania.
Fino a qualche tempo fa infatti l'assicurazione sanitaria era stipulata soprattutto da chi viaggiava fuori dall'Europa, ma oggi è imprescindibile: basti pensare a un volo perso causa tampone positivo o al rischio di ammalarsi in viaggio.

Se non disponete già di una polizza assicurativa, assicuratevi di farlo prima di prenotare un qualsiasi viaggio e prestate attenzione alle condizioni. Per aiutarvi nella scelta abbiamo creato una pagina dedicata che confronta le più importanti assicurazioni di viaggio.

Codici sconto

Grazie agli accordi sottoscritti con le seguenti assicurazioni, potrete ottenere immediatamente uno sconto dal 5 al 15% o in altri casi uno sconto fisso in euro.

Sconto del 10%
in automatico
senza codice
Calcola Preventivo
Sconto del 15%
usando il codice:
MAX15
Calcola Preventivo
Sconto del 10%
usando il codice:
IMI15A
Calcola Preventivo
Sconto del 10%
usando il codice:
ASSVIAGSC3008
Calcola Preventivo
Sconto del 10%
in automatico
senza codice
Calcola Preventivo
Sconto del 10%
in automatico
senza codice
Calcola Preventivo
Sconto di 20€
in automatico
senza codice
Calcola Preventivo
Sconto di 10€
usando il codice:
CR10PY
Calcola Preventivo
Sconto del 5%
usando il codice:
WNFOUND
Calcola Preventivo
Sconto del 5%
usando il codice:
GTI5CS
Calcola Preventivo

Alcuni consigli

Come viaggiare sicuri in Germania

Igiene

Lavate spesso le mani con acqua e sapone o in alternativa con gel disinfettante.
Quando tossite o starnutite coprire la bocca e il naso con fazzoletti monouso o, se sprovvisti, fatelo nell'avambraccio. Evitate di toccare occhi, naso e bocca con mani non igienizzate.

Distanza

Mantenete sempre una distanza di almeno 1,5 metri con le persone non conviventi ed evitate gli assembramenti.

Mascherina

Usate sempre la mascherina sui mezzi pubblici e in luoghi al chiuso, anche quando la distanza è superiore a 1,5 metri.

Biglietti online

Utilizzare il più possibile i biglietti elettronici sia sui mezzi di trasporto che quando visitate un'attrazione. Prenotare online i biglietti spesso vi consente oltretutto di risparmiare.

Siti ufficiali istituzioni italiane