Germania dell’Est

Regalatevi un viaggio nella Germania dell'Est: vi attendono splendide passeggiate, escursioni in barca sul fiume o sul lago, castelli e città storiche.

Negli anni della guerra fredda la Germania dell’Est era il nome con cui veniva comunemente chiamata la Repubblica Democratica Tedesca. Oggi indica una zona geografica che comprende 5 land tedeschi nella parte centro-orientale della Germania: Brandeburgo, Sassonia, Sassonia-Anhalt, Turingia e la città-stato di Berlino.

Esclusa Berlino, la Germania orientale è poco visitata dai turisti italiani, che in genere scelgono la Baviera per la sua vicinanza al nostro paese. La zona è anche poco considerata perché ritenuta a torto molto grigia, pregiudizio legato alla presenza in passato di industrie pesanti che creavano forti problemi di inquinamento e alle cupe atmosfere della guerra fredda.

Un viaggio nella Germania dell’Est è una vera sorpresa: altro che impianti chimici e tristi edifici grigi, vi aspettano paesaggi lussureggianti, incantevoli città medievali, castelli da fiaba… e naturalmente Berlino, una delle capitali più entusiasmanti d’Europa!

Berlino

Berlino, capitale della Germania riunificata, è una delle tre città-stato tedesche (le altre due sono Amburgo e Brema). Spostata nella parte più orientale della Germania Est, a soli 70 km dal confine con la Polonia, è una sorta di isola nel mezzo di un altro land, il Brandeburgo, da cui è quindi interamente circondata.

Berlino sorge su un’ampia valle di origine glaciale, ricca di fiumi e di laghi che nei mesi estivi sono frequentatissimi dai berlinesi in fuga dalla città alla ricerca cerca di un po’ sollievo dalla calura estiva. Il fiume principale è lo Sprea, che attraversa il centro di Berlino.

Essendo una città-stato, all’interno del land Berlino non ci sono altre città di rilievo: ma con una capitale così dinamica, ricca di musei e monumenti, quartieri ultramoderni con avveniristici palazzi e una vivacissima scena culturale davvero non c’è bisogno di altro per vivere una vacanza indimenticabile!

Brandeburgo

Una terra che ha avuto un ruolo cruciale nella storia della Germania è il Brandeburgo (in tedesco Brandeburg): per secoli fu uno stato semi-indipendente e divenne il nucleo dello stato tedesco unificato. Confina con tre land tedeschi a nord, est e sud mentre a ovest confina con la Polonia. Una parte dei confini è segnata dai fiumi Oder (a est) e Elba (a ovest).

La città più importante del Brandeburgo è Potsdam, un tempo capitale del regno di Prussia: una città sfarzosa ricca di eleganti palazzi e giardini tra cui lo splendido Castello di Sansoucci. Si trova a meno di 30 km da Berlino ed è facilmente raggiungibile in treno, quindi è perfetta per una gita in giornata dalla capitale.

La principale attrazione turistica del land è la Foresta dello Sprea che a dispetto del nome non è una tipica zona boscosa di montagna, ma una zona paludosa creata da fiumi e canali. La meta ideale per rallentare i ritmi frenetici della vita quotidiana e concedersi romantiche gite in barca o escursioni in bicicletta, in relax e senza fretta.

Sassonia-Anhalt

Il più “occidentale” tra i land della Germania Est è la Sassonia-Anhalt (in tedesco Sachsen-Anhalt), caratterizzato da un territorio prevalentemente pianeggiante, con qualche picco di rilievo.

Colpita da una forte crisi economica con la chiusura degli impianti chimici negli anni 90 (ritenuti troppi pericolosi e inquinanti), la Sassonia-Anhalt è riuscita in parte a riconvertirsi ai servizi ma rimane uno dei land con la più alta disoccupazione della Germania.

Sebbene questo land sia meno noto all’estero rispetto ad altri stati tedeschi, una delle attività economiche più importanti della zona è proprio il turismo, grazie alla presenza di numerose città storiche e di bellezze paesaggistiche. Una di queste, il monte Brocke nel parco nazionale dei monti Harz, ricopre un’importanza particolare nel folklore tedesco: il suo è legato a numerose saghe e leggende e viene citato anche in opere letteraria.

Il capoluogo del land è Magdeburgo, una graziosa città attraversata dal fiume Elba, oggi sede di una prestigiosa università.

La fama di Wittemberg e Eisleben è invece legata al nome di Martin Lutero: in queste città, dichiarate Patrimonio dell’Umanità Unesco per la loro importanza storica, si svolsero i momenti più significativi della Riforma Protestante. Tra i tanti monumenti dedicati alla vita del religioso il più visitato è il Monastero Agostiniano, dove Lutero visse come monaco e priore.

Due gemme poco note ai turisti stranieri sono la pittoresca Quedlinburg, una delle cittadine medievali meglio conservate di tutta la Germania, e la non meno affascinante Wernigerode.

Sassonia

La Sassonia (Sachsen) si trova nella parte sud-orientale della Germania dell’Est. Confina con quattro land tedeschi a sud, est e nord, mentre a ovest confina con Polonia e Repubblica Ceca.

Il paesaggio è variegato: principalmente pianeggiante, con zone collinari e montuose; i picchi più alti si concentrano nelle Montagne Metallifere, verso il confine con la Repubblica Ceca.

Il capoluogo del land, Dresda, è tristemente noto per i bombardamenti aerei che durante la Seconda Guerra Mondiale hanno praticamente raso al suolo la città. Sebbene gran parte del patrimonio artistico della città sia andato irrimediabilmente distrutto, Dresda ha saputo rialzare la testa e oggi è una città molto piacevole da visitare, ricca di musei e di piacevoli passeggiate lungo il fiume.

Altra città affascinante da visitare è Lipsia, che alcune riviste straniere descrivono così: “come Berlino, ma meglio”. Non sono solo i turisti di oggi ad amare tanto questa città, ma anche gli intellettuali del passato: qui vissero alcuni tra i personaggi più significativi della storia e della cultura tedesca, come Goethe, Bach, Wagner, Lenin e Rosa Luxemburg.

La fama di Zwickau è invece legata all’industria automobilista: la città è infatti sede della Audi, storico marchio automobilistico tedesco oggi di proprietà del gruppo Volksvagen.

Turingia

Nel cuore della Germania centrale si trova la Turingia (in tedesco Thüringen), un piccolo land che deve il suo nome ad una popolazione germanica insediatasi nel V secolo.

La regione è meno nota ai turisti italiani rispetto alla Baviera, con cui confina a nord, eppure anche qui sono presenti tutti gli ingredienti per una vacanza da favola. I paesaggi spettacolari della Selva Turingia valgono di per sé un viaggio, con montagne e boschi che sembrano stati disegnati da un illustratore per un libro di fiabe.

Non meno suggestive sono le città storiche del land. Weimar è, come Lipsia, una tappa imperdibile per gli appassionati di cultura, ricchissima di riferimenti a personaggi della letteratura, arte, filosofia, musica (non perdetevi la Casa di Goethe e la Casa di Schiller!). Purtroppo il nome di Weimar è legato anche ad alcuni episodi chiave del nazionalsocialismo e a pochi chilometri dalla città è possibile visitare il campo di concentramento di Buchenwald.

Immersa in un incantevole paesaggio naturale si trova Eisenach, famosa per il Castello di Wartburg che ispirò a Wagner l’opera Tannhauser e un piccolo museo dedicato a Martin Lutero.

Seppur meno pittoresca, anche Erfurt, capoluogo del land, può vantare un centro storico di epoca medievale perfettamente conservato. Il periodo migliore per visitare la città è dicembre, quando si svolge il tradizionale mercatino di Natale.