Castelli della Baviera

Seguendo il famoso “Ludwig tour” è possibile scoprire i magnifici castelli della Baviera dove ha vissuto il re Ludwig II dei Witteslbach, sovrano dal 1864 al 1886 della città di Monaco di Baviera. Durante il suo regno Ludwig II, appassionato di arte, musica e storia, ha fatto costruire tre castelli: a Neuschwanstein, a Linderhof ed a Herrenchiemsee. Ma molti altri castelli e luoghi ripercorrono la vita del re, come il castello natale di Nymphenburg, il castello di Hohenschwangau, lo chalet di Schachen e il lago di Starnberg, il luogo della misteriosa morte di Ludwig II.

Il tour

Solitamente il tour inizia dal castello più antichi, quelli dell’infanzia di Ludwig, per terminare all’ultima pazzia del re, Herrenchiemsee, la “piccola Versailles”, passando per Neuschwanstein, il castello delle meraviglie che si vede su tutte le cartoline bavaresi.

Informazioni utili

I castelli di Ludwid sono aperti tutti i giorni, da aprile a settembre dalle 9 alle 17, da ottobre a marzo dalle 10 alle 15. Sono chiusi per le feste natalizie e il primo dell’anno, il primo novembre e martedi grasso.

Ludwig (Luigi) II è stato l’ultimo re di Baviera e uno dei grandi personaggi dell’Ottocento. I cittadini bavaresi hanno amato la sua storia, la sua personalità e le sue passioni, soprattutto per la cultura, per l’arte, per la musica e le antiche leggende germaniche.
Il personaggio di Ludwig II suscita ancora oggi molto interesse: da sempre il re è considerato un mito del decadentismo. La sua storia sembra un romanzo e non a caso si sono dedicati al sovrano numerose biografie e importanti film, come “Ludwig” del regista Visconti.

Il giovane Ludwig

Ludwig nasce il 25 agosto 1845 nel castello di Nymphenburg e trascorre gran parte della sua adolescenza nella residenza estiva di Hohenschwangau, lontano da Monaco di Baviera. Ludwig II sale al trono giovanissimo, nel 1864 ha appena compiuto diciotto anni. Anche per la sua bellezza, il sovrano è considerato uno dei rampolli più in vista delle corti europee, ma il suo fidanzamento con la principessa Sophie in Bayern si rompe un mese prima delle nozze. Solo recentemente, in seguito alla pubblicazione dei diari segreti, si è ufficializzata l’omosessualità del giovane re.

Il suo regno

In circa venti anni costruisce tre magnifici castelli, Neuschwanstein, Linderhof e Herrenchiemsee, e una meravigliosa residenza di caccia, a circa 1900 metri d’altitudine, che oggi richiamano milioni di visitatori ogni anno. Ammirando i castelli da lui ideati si scopre la passione di Ludwig per il lusso orientale e l’idolatria per il Re Sole Luigi XIV di Francia e la sua corte. Inoltre, durante il suo regno stringe un forte legame di amicizia con il maestro Richard Wagner, che ospita e mantiene economicamente, e con sua cugina la principessa Sissi. Qualche giorno dopo esser stato dichiarato pazzo da una commissione medica, che mai lo ha visitato, e di esser stato deposto dal trono, Ludwig viene trasferito da Neuschwanstein al castello di Berg sul lago di Starnberg.

La sua misteriosa scomparsa

Il 13 giugno 1886, in compagnia del suo medico, Ludwig passeggia lungo la riva del lago. Poco dopo i corpi dei due verranno ritrovati in acqua privi di vita. Ancora oggi la sua morte è avvolta nel mistero, ma in occasione del suo funerale, svolti nella Michaelskirche di Monaco di Baviera, il rispetto e la devozione del popolo bavarese si manifesta in una sentita e numerosa partecipazione.

Con la scomparsa del sovrano finisce la monarchia in Baviera per far posto alle Repubblica, ma inizia la storia del mito di Ludwig II, un mito del decadentismo europeo. Ancora oggi il suo mito vive tra le terre dei suoi castelli, ma anche nei numerosi libri, nei musical e nei film a lui dedicati, come il famoso “Ludwig” del regista italiano Luchino Visconti, girato nel 1972.

1845

Il 25 agosto Ludwig nasce nel castello di Nymphenburg dal principe Maximilian II e della principessa Maria di Prussia.

1848

Il 20 marzo Ludwig I, nonno di Ludwig, abdica a favore del figlio Maximilian II. Ludwig diventa principe ereditario a soli due anni e mezzo e il 27 aprile nasce suo fratello Otto.

1861

Il 2 febbraio Ludwig assiste per la prima volta ad un’opera di Richard Wagner, il “Lohengrin”: è un colpo di fulmine.

1863

Il 16 e 17 agosto Ludwig incontra per la prima e unica volta il prussiano Otto von Bismarck nel castello di Nymphenburg.

1864

Il 10 marzo il re Maximilian II muore e il figlio viene proclamato re con il nome di Ludwig II.
Il 4 maggio c’è il primo incontro tra il maestro Richard Wagner e il re, il suo più grande estimatore, mecenate e salvatore dalla sicura rovina economica e della sua vita. Il 18 giugno Ludwig II incontra sua cugina Sissi, l’imperatrice d’Austria: per la loro somiglianza di carattere, i due sovranni stringeranno un forte legame.

1865

Le pressioni dei Ministri costringono Ludwig ad allontanare Wagner da Monaco di Baviera per ridurre le spese per il suo mantenimento.

1866

La Baviera si schiera con l’Austria per difendersi dalla Prussia di Bismarck, uscita dalla Confederazione germanica. Ludwig non partecipò mai a una battaglia, la Prussia vince e, con la Pace di Berlino, il re è costretto a cedere alcuni territori e un’ingente somma di denaro come risarcimento per i danni bellici.

1867

Il 22 gennaio Ludwig si fidanza ufficialmente con sua cugina Sophie in Bayern, sorella di Sissi, ma il matrimonio sarà più volte posticipato. Nel mese di luglio il sovrano visita l’Esposizione Universale di Parigi e incontra con Napoleone III. Il 10 ottobre Ludwig rompe il fidanzamento.

1868

Il 29 febbraio muore a Nizza il nonno Ludwig I.

1869

Il 27 agosto inizia la costruzione della Schachenhaus, mentre il 5 settembre quella del castello di Neuschwanstein.

1870

Il 30 settembre iniziano i lavori per la realizzazione del castello di Linderhof. Il 30 novembre Ludwig firma la “Kaiserbrief”, il benestare all’elezione dello zio Guglielmo a Kaiser dell’Impero tedesco.

1871

Il 18 gennaio Guglielmo I viene incoronato imperatore di Germania a Versailles.

1872

Il 22 maggio iniziano i lavori per la costruzione del teatro di Bayreuth, esclusivamente ideato per le rappresentazioni delle opere wagneriane.

1878

Le apparizioni pubbliche sono sempre più rade e, nonostante le pesanti spese per la realizzazione dei primi due castelli, il 21 maggio si iniziano i lavori al castello di Herrenchiemsee.

1879

Il castello di Linderhof è completato.

1883

Il 13 febbraio Richard Wagner muore a Venezia.

1884

Dal 27 maggio all’8 giugno Ludwig risiede per la prima volta a Neuschwanstein.

1885

Il 14 ottobre c’è l’ultimo incontro tra Ludwig e sua madre Maria di Prussia.

1886

L’8 giugno una commissione di medici, che mai avevano incontrato il re, dichiara Ludwig malato di mente.
Il 12 giugno il re viene prelevato da Neuschwanstein e condotto presso il castello-prigione di Berg sul lago di Starnberg.
Il 13 giugno Ludwig viene ritrovato senza vita dopo una passeggiata con il suo medico presso il lago di Starnberg. Ancora oggi i motivi di questa tragica scomparsa rimangono avvolti dal mistero.
Il 19 giugno a Monaco di Baviera si svolgono i solenni funerali di Stato: una numerosa e commossa folla omaggia Ludwig II, il più amato re della Baviera. Oggi Ludwig è sepolto nella chiesa di St. Michael.

Mappa